Le 5 regole per salvaguardare la fertilità dei figli sin dall’infanzia: i consigli degli andrologi

Quasi la metà degli adolescenti ha almeno un problema andrologico: questa realtà allarmante, che a lungo termine può provocare infertilità maschile, è uno degli elementi alla base del progetto di prevenzione andrologica nell’età evolutiva che coinvolgerà anche i pediatri italiani e che sarà presentato dalla Sia, Società Italiana di Andrologia, al Congresso a Stresa, in programma dal 28 al 31 maggio.

Gli andrologi hanno tenuto ad elencare, tra le altre cose, una serie di attenzioni che i genitori possono riservare ai figli per salvaguardare la loro fertilità, riducendo così un fenomeno che nelle ultime due decadi ha raggiunto valori preoccupanti. Attualmente infatti, secondo quanto riportato anche dall’Ansa, il 40% dei casi di sterilità maschile sono causati dal varicocele e in Italia, nello specifico, circa 250-300.000 coppie sono costrette a scontrarsi con il problema dell’infertilità che, in quasi la metà dei casi, è dovuta a problemi dell’uomo.

La prevenzione sarebbe utile a contrastare il fenomeno e, al tempo stesso, anche a generare un risparmio di ben 76 milioni entro il 2025. Uno stile di vita sano, alimentazione equilibrata e controlli tempestivi potrebbero fare la differenza. Come dovrebbero intervenire i genitori? Ecco i consigli degli esperti:

  1. Eseguire i controlli: “I pediatri di famiglia italiani dovranno inserire nei bilanci di salute anche la situazione, che verrà monitorata tramite la compilazione a età prestabilite di una scheda andrologica”, queste le parole di Matteo Sulpasso, primario della U.O. di chirurgia pediatrica e andrologia pediatrica dell’eta’ evolutiva (Clinica Pederzoli, Peschiera del Garda – VR) e membro della commissione nazionale Sia Prevenzione e Scuola, secondo quanto riportato dall’Ansa e dall’Agi (Agenzia Giornalistica Italia)
  2. Evitare che i figli abusino di alcool, droghe, fumo e doping sportivo
  3. Preoccuparsi che i ragazzi seguano una dieta basata su una sana alimentazione, praticando attività fisica. L’obesità, infatti, è correlata ai problemi di tipo sessuale, soprattutto per la sua influenza sulla produzione di ormoni maschili
  4.  Evitare, in generale, l’esposizione agli agenti inquinanti
  5. Evitare l’eccesso di calore a livello dello scroto: un esempio tra i più comuni è il pc poggiato sulle gambe, che provocherebbe un aumento della temperatura in tale zona. Per quanto riguarda gli indumenti, invece, la scelta dovrebbe ricadere su intimo di cotone, evitando i pantaloni con il cavallo particolarmente stretto.
I problemi possono essere prevenuti anche in tenera età, se si considera che, come specificato dall’Agi, l’80% dei problemi andrologici si sviluppa già in età pediatrica e almeno la metà di questi casi potrebbe esser evitata. “Non e’ mai stata fatta una simile prevenzione nei pazienti in eta’ evolutiva, un errore di cui si pagano le spese”, ha spiegato Sulpasso.

Non è mai troppo presto per iniziare a monitorare la situazione, a quanto sembra, visto che le fasce di età in cui tali controlli andrebbero effettuati, con tanto di scheda andrologica, partono dai 6 mesi e 1 anno (per posizione del testicolo, ipospadie, patologie del dotto peritoneo-vaginale), fino ai 5 anni (per fimosi, aderenze balano-prepuziali, patologie del dotto peritoneo-vaginale). Tra i 10 anni e i 14 anni, invece, dovrebbero essere effettuati i controlli per stadio puberale, varicocele sinistro e ginecomastia. In caso anomalie ci si dovrebbe chiaramente rivolgere ad un andrologo di riferimento, per approfondire la questione.

Fonte: Ansa / Agi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...