Cattivissimo Me 3, tra anni ’80, fallimenti, speranze e unicorni da inseguire

Siamo riusciti, come promesso al piccoletto, a portarlo a vedere Cattivissimo Me 3 il 24 agosto, giorno dell’uscita del film nelle sale italiane, anche se solo ora riesco a scriverne. Beh, siete ancora in tempo a correre al cinema, se già non lo avete fatto (so che molte mamme hanno i fucili dei loro figli puntati alla testa e molti adulti appassionati del lungometraggio non avranno resistito a vederlo il prima possibile).

Che dire: a mio marito è piaciuto moltissimo, a suo dire è il migliore dei tre film dedicati a Gru & family, e anche il 4enne è impazzito per il nuovo cattivone di turno, Balthazar Bratt, eppure io qualche dubbio l’ho avuto, a voler essere pignola, anche se in generale mi sentirei di consigliare assolutamente questo film.

Di seguito la trama, poi le mie riflessioni…

cattivissimo me 3 trama personaggi

Non vado oltre per non rovinarvi la sorpresa. Cosa mi è piaciuto:

  • Largo ai sogni: La piccola Agnes è in cerca di un vero unicorno, non demorde anche quando Gru prova a dirle che forse non ne vedrà mai uno dal vivo, è determinata a dimostrare a tutti che si sbagliano e anche quando finisce per trovare un altro animaletto che non è propriamente l’unicorno dei suoi sogni, a lei va benissimo così e lo ama con tutto il cuore. Una lezione di vita soprattutto per noi adulti…

cattivissimo me 3 agnes personaggi

  • Anche i protagonisti dei cartoni si sentono falliti: Non c’è niente da fare, una volta per noi c’erano principesse impeccabili e buonissime, principi azzurri valorosi, trame smielate e buonismo in ogni cartone animato. Che i nostri pupi siano più smaliziati di noi lo sappiamo bene, purtroppo o per fortuna, e anche l’industria cinematografica si è adeguata. Quindi largo a principesse fallibili che salvano comuni mortali (scapestrati) di cui sono innamorate e, come in questo caso, protagonisti che hanno gli stessi problemi di mamma e papà: perdono il lavoro e magari finiscono per sentirsi dei falliti. Gru sente di aver fallito quando viene licenziato dalla lega anti crimine, Lucy sente di sbagliare con le bambine, come madre, quando si dimostra troppo indulgente o troppo severa. Dru, l’adorabile fratello gemello, sente di aver deluso il padre non riuscendo ad essere un cattivo di fama mondiale all’altezza della tradizione della sua famiglia. Abbraccio questa nuova filosofia, quella che mostra alle nuove generazioni la fallibilità dei propri genitori (non siamo più Geppetto e la Fatina di Pinocchio, insomma) e, che dire… spero che i nostri figli possano amarci anche così.
  • Dru: meraviglioso! Mi ha fatto ridere dall’inizio alla fine, lo amo!
  • Colonna sonora TOP, soprattutto per la generazione anni ’80

bratt cattivissimo me 3 personaggiProprio tutti i richiami agli anni ’80, però, mi hanno messo addosso qualche dubbio: possono riuscire, i più piccoli, a cogliere l’ilarità di ciò che vedono? La keytar di Bratt, i balletti in stile Michael Jackson, i video di Jane Fonda che aiutavano le nostre mamme a fare ginnastica in casa guardando la tv (mia madre ha provato un paio di volte poi ha mollato!), videogames arcade, telefilm di serie B con effetti speciali scadenti…tirarli in causa ha sicuramente fatto ridere molto me e mio marito, ma cosa ne sanno i nostro figli? Ma in fondo forse non importa, perché i bambini in sala si sono divertiti comunque e praticamente tutti già amano l’antieroe Balthazar Bratt.

Cos’altro non mi ha convinto? La poca presenza dei Minions, che poi sono quelli che hanno contribuito a rendere così popolare il film. Si vedono relativamente poco, forse perché nella trama sono state inserite troppe storie, rispetto agli altri due capitoli della “saga”. Lucy che prova a fare la brava mamma, Agnes e l’unicorno, Dru che vuole diventare cattivo, Gru che vuole riprendersi il suo lavoro catturando Bratt, i Minions che abbandonano Gru e finiscono per ritrovarsi in prigione…l’effetto finale è che siano state messe insieme una serie di gag isolate, mentre in Cattivissimo me 1 e 2 tutto ruotava intorno a pochi ma forti elementi.

In ogni caso: da vedere! Se siete già stati al cinema? Cosa ve n’è sembrato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...