Amyko: il (bel) braccialetto per vivere le vacanze in serenità

Amyko braccialetto app

Ansiosa io?!? Ma cosa…ma dove…
Ok, sono lievemente ansiosa. Va bene, va bene, ho capito: lo sono parecchio abbastanza. La novità di cui vorrei parlare oggi, comunque, va bene non solo per chi è apprensivo come me, ma anche per chi è semplicemente previdente. A ragione. Non solo: è adatto anche per chi è amante della tecnologia a 360° come la sottoscritta, soprattutto quando sfruttata in modo intelligente.Si tratta di Amyko, un bracciale elettronico “salvavita”, com’è già stato definito da alcune testate giornalistiche, e made in Italy. Un gadget particolarmente adatto a far partire mamma e papà per le vacanze più sereni. A guardarlo sembra un braccialetto fashion grazioso e colorato, ma in realtà è molto di più.

Braccialetto Amyko: di cosa si tratta?

Continua a leggere “Amyko: il (bel) braccialetto per vivere le vacanze in serenità”

Mustela dedica un’applicazione e una rubrica on line alle neo e future mamme

Comincio con il dire che sono stata sempre una donna vagamente paranoica, la cui paranoia è andata aumentando con gli anni, gli stessi che pian piano mi hanno resa sempre più simile ai miei genitori, ovvero sempre troppo più pronta a preoccuparmi dei possibili rischi per la mia vita incolumità salute. Inutile dire che dopo aver scoperto di essere incinta, questa tendenza ha avuto un discreto picco verso l’alto. Ma ancora rimango sulla “normalità”, senza esagerare, e soprattutto ho scoperto con il tempo che la chiave per risolvere tutto, molto spesso, sta nella consapevolezza e nella giusta dose di informazioni a mia disposizione. Quelle reali, che mi consentano di fare previsioni realistiche e non congetture terroristiche. Possibilmente informazioni provenienti da fonti attendibili, difficili da trovare in un’epoca in cui chiunque scrive on line ciò che gli passa per la testa. Notizie capaci di placare la mia ansia e di farmi capire se davvero ci siano pericoli in agguato e come evitarli. Ovviamente questa cosa è stata ancora più importante da quando mi hanno messo in braccio il mio fagottello di ciccia in ospedale.
Continua a leggere “Mustela dedica un’applicazione e una rubrica on line alle neo e future mamme”

Don-Go: nasce il dispositivo per non dimenticare i bambini in macchina


Sono lieta di potermi finalmente fermare a parlare di un progetto che riguarda la sicurezza dei bambini in auto e che mi è stato spiegato direttamente dalle menti che lo hanno creato: un progetto che, per altro, risponde a un timore (sarebbe meglio dire terrore) che mi attanaglia da quando sono mamma. Si tratta di Don-go, un dispositivo wireless che impedirebbe l’abbandono involontario del proprio bambino in auto. 

Il progetto è in via di sviluppo e, anzi, ha appena preso il via la campagna di crowdfunding utile a finanziare l’idea di Claudio Cuccovillo, Benedetta Caputi e Luisa Ferri, tre giovani ragazzi che cercano di fornire la soluzione per prevenire la morte (o i malori, nel migliore dei casi) dei bambini lasciati in auto. La campagna può aiutare a fare in modo che non avvengano più tali drammatici incidenti.

Continua a leggere “Don-Go: nasce il dispositivo per non dimenticare i bambini in macchina”

Le 6 app del (mio) momento

In questa giornata di pioggia, mentre aspettiamo che una presunta bomba d’acqua (ormai va tanto di moda usare questo termine…) si abbatta su Roma (da ieri sto tappata in casa aspettando il peggio mentre fuori scendono due gocce dal cielo…e non so se maledire i media o essere felice per questo allarmismo infondato) mi distraggo proponendovi una lista di applicazioni che mi hanno aiutato a sorridere in questo periodo tanto difficile.
Piccole cose che, insieme a tanti libri, telefilm e baci rubati nei pochi attimi in cui vedo lui, mi aiutano a non impazzire.

Continua a leggere “Le 6 app del (mio) momento”

#DEAPPARTY: Camilla Store diventa un’app, tra moda, stile e…”Do you bijoux?”

Sembravo morta, eh?!? E invece eccomi qui, ogni tanto faccio questi scherzi. Che tipo sparisco dal mondo e invece sono solo assorbita da quel buco nero di 80 centimetri che è mio figlio. Che poi ha avuto la bella pensata di mantenersi con 39 di febbre per tutto il week-end facendomi prendere mezzo infarto mentre a Roma non c’erano pediatri disposti a visitarlo neanche a pagamento (vabbè, poi aprirò un capitolo a parte sulla vicenda. Ora comunque sta meglio, molto).
Comunque tra poco il blog se ne andrà in ferie, sopratutto in vista del trasloco imminente della sua proprietaria (fatemela fare una cosa ogni tanto, no?). Però prima di salutarci fino a settembre ho ancora qualcosa da dire. Se il pupo me lo permette.
Tipo: l’evento DEAPPARTY, a cui ho avuto il piacere di partecipare e dove sono state presentate novità golosissime per bambine, teenager e per le loro mamme.
Sicuramente avrete presente i canali DeaKids e Super! (entrambi della DeAgostini). Se avete figlie dai 6 anni in su, poi, avrete presente ancora di più i programmi Camilla store (fashion/style) e Style Bus  (fashion/ beauty). La notizia? Ora i programmi diventano delle APP, con cui le ragazze potranno trasformarsi in stiliste.

Continua a leggere “#DEAPPARTY: Camilla Store diventa un’app, tra moda, stile e…”Do you bijoux?””