Acufene: se fosse colpa della mandibola? A Roma uno studio dentistico specializzato

L’acufene è un “disturbo uditivo illusorio – percepito solo dal soggetto – che consiste nel percepire rumori, ronzii, crepitii, fischi e fruscii a uno o ad entrambe le orecchie”. Un problema ben noto, visto che ne è affetto più o meno il 10% della popolazione mondiale, eppure spesso le sue cause e i rimedi non sono altrettanto rinomati. Si può far risalire a problemi all’apparato uditivo o di tipo neurologico, ad esempio, ma forse non tutti sanno che può essere legato anche a problemi dell’articolazione temporo mandibolare, cioè un malfunzionamento della mandibola, oppure a problemi dell’apparato dentale. Appartengo alla fascia di popolazione che, pur avendo avuto a che fare con l’acufene per motivi familiari, non conosceva queste ultime possibili connessioni.

Continue reading “Acufene: se fosse colpa della mandibola? A Roma uno studio dentistico specializzato”

Come usereste 70 giorni senza preoccupazioni?

Oggi si sogna un po’, mamme, e vi faccio una domanda: poniamo il caso che il tempo libero, quello che tanto ci/vi manca, una volta lo abbiate, finalmente. La libertà di fare quello che volete senza compromessi o responsabilità, come nella vita “pre-figli”. Anzi, mettiamo di avere a disposizione ben 70 giorni di libertà senza preoccupazioni, bollette, lavoro, pediatri e suocere. Non male, no?

So che molte di voi avranno anche solo inconsciamente pensato che 70 giorni senza figlio/figli sarebbero un inferno, invece che un piacere. Come poter stare più di due mesi senza occuparsi di loro, del loro benessere, della loro felicità, senza le loro urla, ma anche senza i loro visetti sorridenti e i loro baci? Ok, ma facciamo finta che il tempo scorra diversamente, come per una sorta di incantesimo o in un film di fantascienza.

Continue reading “Come usereste 70 giorni senza preoccupazioni?”

Aiutiamo Tenderly e Make-A- Wish® Italia a realizzare il sogno della piccola Angela

Da quando sono madre sono ancora più sensibile a malattie, guerre o calamità che spesso colpiscono i bambini. Guardo i telegiornali, leggo articoli su bimbi privati di sogni e speranze, che lottano con le loro famiglie per non arrendersi e il cuore mi si spezza. Credo che possiate capirmi. Soprattutto se ci penso ora, alle soglie del Natale, quando tutte noi madri facciamo il possibile per realizzare i piccoli e grandi desideri dei nostri figli. Non riesco più a sopportare l’idea di non poter aiutare tutti quei bambini che, in fuga da zone di guerra o negli ospedali, vedono i loro sogni minacciati da problemi troppo più grandi di loro. Continuo a chiedermi cosa possiamo fare, noi, nel nostro piccolo, e così appena posso sono davvero felice di condividere su questo blog iniziative che possano contribuire a rendere più felici i bimbi in Italia e nel mondo.

Continue reading “Aiutiamo Tenderly e Make-A- Wish® Italia a realizzare il sogno della piccola Angela”

Come organizzare le pulizie di Natale? 7 semplici suggerimenti e consigli per gli acquisti

La “crociata” contro le mie cattive abitudini continua. Non aspiro a diventare un incrocio tra Mary Poppins, Marie Kondo e Angelina Jolie, ma, some sapete, sto lavorando sui miei limiti. Ho scelto, prima di tutto, le aree su cui lavorare per migliorare e, tra queste, c’è l’organizzazione della casa. Detto questo…come le vogliamo affrontare le pulizie di fine anno?
Continue reading “Come organizzare le pulizie di Natale? 7 semplici suggerimenti e consigli per gli acquisti”

Il Natale in cucina a casa mia, tra vecchie e nuove generazioni: mi gioco la carta Multicooker

La viglia di Natale è alle porte, lo sappiamo. Abbiamo provato a far finta di niente, ma ormai ci siamo. Mettici che sei madre, non più una studentessa che vive con i genitori, quindi capita che ora tocca anche a te cucinare, accogliere amici e parenti a casa tua per le feste o raggiungerli in altre case, mai a mani vuote. Vorresti tempo per spulciare i mercatini di Natale con le amiche e non ce l’hai. Vorresti realizzare manicaretti impiattati come se fossero appena usciti da Pinterest o da una puntata di Masterchef, ma il tempo stringe, tu non sei una foodblogger e ci rinunci, pensando a quanto sia più bella la Pasqua, quando prepari un po’ di uova sode, ci dipingi qualcosa sopra e tanto basta per aver realizzato almeno un antipasto scenografico.
Continue reading “Il Natale in cucina a casa mia, tra vecchie e nuove generazioni: mi gioco la carta Multicooker”