“Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali”: il libro di Ransom Riggs che ha ispirato Tim Burton

 

Torno sul blog per parlarvi di un libro che mi ha conquistato durante l’estate appena trascorsa. Ok, mi rendo conto che è finita l’estate. Piango, scusate un attimo.

Ok, sono tornata. Dicevamo, si tratta di Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali, un libro di Ransom Riggs da cui quel furbone di Tim Burton ha attinto a piene mani per il suo prossimo film omonimo, che in Italia uscirà il 15 dicembre ma che in America ha già avuto un discreto successo al botteghino, pur non avendo fatto impazzire la critica. Come sarà il film non lo so, intanto vi riporto il trailer qui di seguito, ma posso dirvi che il libro mi è piaciuto parecchio e me lo sono letto tutto d’un fiato in un paio di giorni, facendo anche nottata dopo che il resto della famiglia si è addormentato.

Prima ancora di sapere dell’uscita del film al cinema, mi ha ispirato la trama e la genesi di questo libro, primo romanzo di una trilogia che si è conclusa di recente, con l’arrivo in Italia del terzo capitolo, La biblioteca delle anime, per la Rizzoli. “Dicono”, perché io ancora non lo ho trovato in libreria, ma forse ho cercato male. Sto ancora divagando, però…
Continua a leggere ““Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali”: il libro di Ransom Riggs che ha ispirato Tim Burton”

Libri per bambini di 3 anni sulle emozioni e la paura, tra pesci, gattini e scatoloni da chiudere bene

Tornare a scrivere in occasione del Venerdì del Libro per me è una buona notizia: vuol dire che ho ritrovato tempo, anche se poco, da dedicare a quello che davvero mi piace fare, ovvero leggere e leggere al mio piccoletto. Questa settimana, infatti, torno a parlare di libri che ho scelto insieme al 3enne. Ultimamente sto cercando libri che mi aiutino ad affrontare con lui la gestione delle emozioni, visto che ancora lo vedo incapace di gestire soprattutto, a volte, la rabbia, la delusione, i “no” oppure la frustrazione per non saper fare qualcosa (costruire con i Duplo, disegnare come si deve…lui già aspira a dipingere come Leonardo, da quello che ho potuto notare) eccetera eccetera.

Quando lavoravo nei laboratori teatrali con i bambini piccoli, una delle cose che più amavo era sfruttare quello strumento per avvicinarli a certe emozioni, fargliele vivere attraverso testi, personaggi e piccole scenette, e poi tornare alla vita di tutti i giorni, ma più arricchiti. Così penso che possano fare i libri. Così avviene, in fondo, anche quando noi adulti leggiamo un testo che ci fa riflettere.

Non ho ancora trovato libri per la sua età che affrontino rabbia e gestione dei “no”, ma credo di aver letto tra le mie amiche blogger che ce ne sono molti in giro al riguardo (avete titoli e suggerimenti? Sparateli nei commenti, please!). Ho però trovato tre libri molto carini che in qualche modo trattano la gestione dei sentimenti che ancora lui non conosce pienamente (e forse neanche noi adulti…ma sto divagando), due dei quali ruotano intorno al concetto di paura.
Continua a leggere “Libri per bambini di 3 anni sulle emozioni e la paura, tra pesci, gattini e scatoloni da chiudere bene”

“Bianca come il latte, rossa come il sangue”: nel libro il ricordo dei primi amori, quelli che non temono nulla

Oggi sarà che sono irrequieta o che sono scatenata, ma sto scrivendo come una pazza e ne approfitto. Torno a parlare di libri e lo faccio con un titolo di cui avevo tanto sentito parlare, l’anno scorso, e che mi sono convinta a leggere dopo aver letto un post della mia cara Mammavvocato: si tratta di…

Bianca come il latte, rossa come il sangue, libro di Alessandro d’Avenia

L’ho finito un anno fa ma non avevo mai avuto il tempo di parlarne, però ora me lo sono ricordato in occasione del Venerdì del libro di Homemademamma. Detto questo, passo al sodo.
Continua a leggere ““Bianca come il latte, rossa come il sangue”: nel libro il ricordo dei primi amori, quelli che non temono nulla”

“Room. Stanza Letto Armadio Specchio”: tutta la forza di una madre nel romanzo di Emma Donoghue

Non scrivo da circa una settimana qui sopra, pur avendo molte cose da dire, perché il piccolo è finalmente tornato a scuola e io sto cercando di recuperare tutti gli impegni rimandati durante le sue due settimane a casa. Ma di una cosa ne voglio proprio parlare e approfitto del Venerdì del libro di Homemademamma per farlo: voglio parlare di Room. Stanza Letto Armadio Specchio, romanzo di Emma Donoghue. Ne ho sentito parlare e subito la trama mi ha incuriosito, per altro il 3 marzo dovrebbe uscire il film qui in Italia e so che è stato candidato a ben quattro premi Oscar: Miglior film, Miglior attrice protagonista (Brie Larson), Miglior regia e Miglior sceneggiatura non originale (della stessa Donoghue). Riporto il trailer in fondo al post.

Continua a leggere ““Room. Stanza Letto Armadio Specchio”: tutta la forza di una madre nel romanzo di Emma Donoghue”

Storielle per bambini di 2-3 anni: i libri che ci hanno tenuto compagnia tra pioggia e malanni

Eccomi di nuovo a parlare di libri, ma stavolta si tratta di letture per bambini. Qui sono quasi finite le due settimane di reclusione che P. ha dovuto trascorrere a casa per via dell’otite. Ovviamente insieme a me, h 24 salvo rare eccezioni grazie all’intervento divino dei nonni. Dunque potete solo immaginare quello che ho dovuto inventare per intrattenerlo, soprattutto nei giorni di pioggia, visto che quando c’è stato il sole e non ha tirato vento siamo schizzati fuori come razzi per approfittarne. Ma sono state occasioni rare. Per il resto abbiamo alternato momenti di amore estremo tipo “siamo-la-coppia-più-bella-del-mondo” a momenti in cui sembravamo Jack e Wendy di Shining. Ovviamente lui era Jack.

Così, tra una cosa e l’altra, abbiamo avuto però tante occasioni per leggere. Devo dire che P. aveva perso un po’ l’attenzione per i libri, con mio rammarico. Quando leggevamo insieme si distraeva, mi chiedeva di fare altro…eppure io ero così orgogliosa di quella piccola peste che si fermava solo davanti a un libro. Poi ho pensato che forse aveva bisogno di nuovi stimoli e nuove letture e in libreria ho trovato tre libri intitolati “Storielle per bambini di…” 1, 2, 3 anni (a seconda delle età). Li ho sfogliati, ho visto che le storie trattavano argomenti molto “in voga” in questo periodo in casa nostra e così, essendo a cavallo tra i due e i tre anni, ho comprato i due relativi volumi.
Continua a leggere “Storielle per bambini di 2-3 anni: i libri che ci hanno tenuto compagnia tra pioggia e malanni”