Plagiocefalia nel neonato: mettiamo la testa a posto. La nostra esperienza

Il medico guardava attentamente la testa di P., a pochi giorni dalla sua nascita, per la prima visita pediatrica dopo l’uscita dall’ospedale. Un po’ troppo attentamente. Un po’ troppo a lungo.
“Tutto ok?”, ricordo di aver chiesto io, sicura che mi avrebbe risposto: “Sì sì, mi scusi, mi ero assopito” (il primo pediatra che ho scelto per P. è lo stesso che ha cresciuto me e i miei cugini…insomma, non è un giovanotto e ci stava che si addormentasse, ma è molto bravo).
Invece no, non era tutto ok e lui aveva qualcosa da dirmi. Plagiocefalia da posizione. Insomma, la testa di P. era leggermente schiacciata da un lato. Ecco un’immagine tratta dal Web per rendere l’idea:

A tre anni di distanza da quel giorno, mi trovo a ricordarlo e a ricordare le parole del dottore per tranquillizzare alcune mamme che potrebbero vivere la mia stessa esperienza, senza per questo pretendere di scriverci un trattato sopra. Come al solito (non mi stancherò mai di ripeterlo) occorre sempre seguire il parere degli esperti, ma vorrei solo rassicurare chi potrebbe essere preoccupata come all’epoca lo sono stata io.
Continua a leggere “Plagiocefalia nel neonato: mettiamo la testa a posto. La nostra esperienza”

Vacanze in Sardegna: villaggio a misura di mamme e bambini

Al momento siamo in Sardegna, vicino Cagliari, in un villaggio turistico. Ebbene sì, io che ho sempre evitato i villaggi e l’animazione e ho sempre optato per le vacanze nomadi-fai da te, quest’anno non me la sono sentita. È stato un anno difficile, troppo. Ancora non mi sono mai fermata per parlarne ma c’è stato il trasloco, due mesi forzatamente a casa dei miei perché la nuova casa non era pronta, poi il nuovo lavoro (7 giorni su 7), poi l’asilo per la prima volta, quindi dopo quasi due anni senza malattie…sono arrivate tutte insieme! Pablito un giorno all’asilo e 5 a casa malato. Tutto intorno cambiava, il doppio lavoro del marito…insomma, quest’anno non avevo la forza per girare, scoprire, arrangiarmi.

Così ho optato per uno dei villaggi BluSerena, che avevo già provato due anni fa, quando Pablito aveva appena 4 mesi. In quel caso ero andata al villaggio Serenè, Reggio Calabria, stavolta ho optato per il CalaSerena. Se siete interessate a una vacanza davvero baby-friendly e non avete mai provato questa catena, cercate su internet, sono eccezionali. Parlo da mamma, non so come avrei reagito prima, da fidanzatina, a orde di bambini che corrono da un capo all’altro del villaggio.

Continua a leggere “Vacanze in Sardegna: villaggio a misura di mamme e bambini”