Smart Home: i dispositivi essenziali per ottenere una casa sicura con consumi limitati

Ok, a quest punto è chiaro che sto attraversando un momento di “pazzia” per la casa, ma è anche vero che sto lavorando molto per renderla il più accogliente e sicura possibile. Inoltre, con l’arrivo del freddo, ultimamente ci sta piacendo più del solido rifugiarci nel nostro nido e avvertire quel senso di protezione e serenità. Così, dopo aver parlato di idee low cost per ottenere un bagno da favola con senza spendere enormi budget e dopo aver presentato alcune idee per portare la luce naturale in casa grazie a finestre non convenzionali, oggi tocchiamo un argomento decisamente più hi-tech. Parliamo di smart home.

Continua a leggere “Smart Home: i dispositivi essenziali per ottenere una casa sicura con consumi limitati”

Libri sulle emozioni per bambini di 4 anni

A quasi un anno di distanza da quando ho parlato di libri sulle emozioni per bambini (di 3 anni…o giù di lì) torno sull’argomento per aggiornarci un po’ sulle new entry arrivate nel frattempo tra gli scaffali della libreria del 4enne. Eh sì, il tempo passa, mannaggia.  Si torna a parlare di emozioni e di libri (più o meno famosi) che possono aiutare i bambini in età pre-scolare a comprenderle. Tra l’altro, per chi si fosse perso lo scatto sul mio canale Istagram o Facebook…ecco il nuovo angolo di lettura creato in camera dello gnomo! E con questo abbiamo rosicchiato anche gli ultimi cm di spazio disponibile, credo…

Continua a leggere “Libri sulle emozioni per bambini di 4 anni”

Come creare supereroi con i rotoli di carta igienica

Sono sempre stata attratta dalle menti più creative/blogger che riuscivano a costruire un impero (o semplicemente un castello da principesse) partendo dai semplici tubi dei rotoli della carta igienica. Ebbene, nel mio piccolo anche io sono riuscita ad allietare un intero weekend piovoso grazie a ciò che avevo messo da parte nei giorni precedenti. Ne sono nati tanti simpatici supereroi che ho realizzato su richiesta del principino, mentre lui mi osservava e collaborava quanto basta (non ha ancora molta capacità di concentrazione, spesso inizia a fare una cosa con me e poi si lancia a fare altro lì accanto!). A volte mi sono ispirata a immagini trovate sul web, in altri casi ho inventato di sana pianta, il che mi ha dato particolarmente soddisfazione, ovviamente.

Continua a leggere “Come creare supereroi con i rotoli di carta igienica”

Buoni propositi per il nuovo anno, per la mamma solo uno. Con qualche consiglio

Come vi avevo anticipato all’inizio della mia piccola rubrica #meatmybest, ho iniziato a lavorare sui miei buoni propositi già prima della fine dell’anno, provando a capire quali fossero realmente realizzabili nell’ultimo trimestre. Personalmente penso non sia completamente da demonizzare, questa storia dei propositi: c’è chi li evita come la peste perché li ritiene inutili e dannosi (come la metteremo, quando e se non dovessimo raggiungerli?) e chi invece li insegue con perseveranza e decisione. Forse troppa. Come ho già detto, propongo una sana via di mezzo: in fondo ci aiutano ad aver ben chiara la direzione da prendere, ad essere ottimiste e propositive. L’importante, ricordate, è che gli obiettivi che siano SMART (Specifici, Misurabili, Attuabili, Realistici e definiti nel Tempo).

Continua a leggere “Buoni propositi per il nuovo anno, per la mamma solo uno. Con qualche consiglio”

#MeAtMyBest: organizzare la casa riempiendola di felicità secondo il metodo Konmari

Ve l’avevo promesso: sarei tornata a parlare più dettagliatamente della mia “campagna” #MeAtMyBest, cercando di condividere qui sopra i progressi e le scoperte fatte durante il mio tentativo di raggiungere obiettivi S.M.A.R.T (Specifici, Misurabili, Attuabili, Realistici e definiti nel Tempo) entro la fine dell’anno. Così eccomi qui a parlare di un libro che mi ha aiutato, come immaginavo, non solo ad organizzare meglio gli spazi di casa, ma anche a vivere più serenamente circondata dagli oggetti di uso comune che più mi trasmettono felicità. o qualcosa del genere.

Sì, perché l’ottimizzazione degli spazi a mia disposizione a casa è uno dei miei punti dolenti, su cui sto cercando di lavorare. Soprattutto visto che, da freelance, la casa è il posto in cui passo la maggior parte del mio tempo, quindi ben venga la felicità in ogni angolo, se possibile. Senza scomodare il feng shui, sono convinta che avere intorno a noi uno spazio ben organizzato, composto principalmente da pochi elementi utili, ma che trasmettano anche gioia, possa aiutarci/aiutarmi a vivere meglio non solo la dimensione familiare, ma quella professionale e creativa. Ma procedo con ordine…
Continua a leggere “#MeAtMyBest: organizzare la casa riempiendola di felicità secondo il metodo Konmari”