Giornata mondiale dell’infanzia: le storie di quei minori senza diritti

Il 20 novembre ricorre l’anniversario della Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1959. Eppure siamo ancora ben lontani dall’ideale di un mondo dove ogni bambino della Terra possa essere considerato tutelato, lo sappiamo.

In occasione di questa ricorrenza, vorrei condividere qui di seguito alcune storie tratte da una ricerca realizzata da INTERSOS e Mixed Migration Platform,  pubblicata lo scorso settembre, che indaga sulle ultime sfide in ambito di protezione dei minori non accompagnati in Giordania, Libano e Grecia.

Bambini e adolescenti, costretti ad affrontare da soli un viaggio estremamente rischioso ”di età compresa tra i 15 e i 17 anni di età, soprattutto maschi, che fuggono dalla guerra, dalla leva obbligatoria imposta da Assad, e ragazze che scappano per paura delle violenze che possono subire”, come ha spiegato ad ANSAmed Luigi Achilli, autore della ricerca.

Continua a leggere “Giornata mondiale dell’infanzia: le storie di quei minori senza diritti”

“Cambia il destino dei bambini in fuga dalla guerra” con un SMS o una telefonata

Finalmente riesco a fermarmi per tornare a parlare di solidarietà. L’organizzazione umanitaria INTERSOS, infatti, dal 15 settembre scorso ha lanciato a la campagna di raccolta fondi “Sogno la fine di un viaggio da incubo”, che durerà fino al 15 ottobre e che ha come obiettivo quello di realizzare INTERSOS24, un nuovo centro di accoglienza nella periferia est di Roma, aperto 24 ore al giorno, per minori stranieri non accompagnati. Si tratta di bambini e adolescenti costretti ad affrontare da soli il difficile viaggio lontano dalla propria casa e dal proprio paese di origine.

Continua a leggere ““Cambia il destino dei bambini in fuga dalla guerra” con un SMS o una telefonata”