Perché avrei voluto mollare il blog e perché, alla fine, torno sempre qui

Scrivo questo post tutto di getto, molto più del solito, perché sono stata (di nuovo) a lungo lontana dal blog, come forse qualcuno avrà notato. Ho pensato spesso, però, a questo spazio, nel bene e nel male. Nel bene, perché per me il blog non è stato solo uno svago, ma è stato anche e soprattutto un modo per migliorare come madre. Ho tante amiche mamme, tante altre ne ho conosciute tra scuola e parco, eppure è attraverso il Web che ho sconosciuto molte altre donne che, anche da lontano, hanno saputo farmi riflettere con i racconti dei problemi delle loro famiglie, così simili ai miei, oppure raccontando delle proprie sfide, paure, vittorie.

Mi hanno consigliato, anche indirettamente, titoli di libri e film che poi hanno lasciato il segno, alcune mamme blogger hanno saputo calmarmi quando avevo un figlio di pochi mesi e già pensavo che potesse crescere viziato, che già lo fosse, che stessi sbagliando tutto.

Così avrei voluto io aiutare altre madri, se possibile.

Inoltre ho avuto la fortuna di poter conoscere brand che si sono interessati al mio piccolo spazio, ho potuto testare i loro prodotti ed allargare le mie vedute, consigliare acquisti e dire la mia sullo shopping, visitare posti nuovi, conoscere le altre mamme blogger e ridere con loro dal vivo, partecipare a eventi piacevoli con la mia famiglia.

Insomma, il blog mi è mancato, in questi mesi.

Allo stesso tempo, però, ho pensato più di una volta di mollare tutto. Chiudere, oscurare, non scrivere più una riga.

Continue reading “Perché avrei voluto mollare il blog e perché, alla fine, torno sempre qui”

Giochi da tavolo per bambini di 4 anni: qualche consiglio da mamma a mamma

Non avendo scritto per molto tempo sul blog, ho tante novità. Una di queste è il fatto che il quasi-4enne si sta appassionando ai giochi da tavolo. La cosa mi entusiasma non poco, visto che sia io che mio marito siamo pazzi per i giochi da tavolo e dopo i primi anni di vita spessi dietro a libri sensoriali, barattoli della calma ecc. diciamo che ora si passa alla “roba forte”, che piace anche a mamma e papà. Ok, non potrà unirsi a noi per una partita a Citadel o Anno Domini (e se non sapete di cosa sto parlando andate a correre ai ripari subito. Io aspetto qui…), ma ora miracolosamente riesce a star fermo qualche minuto e si entusiasma come capita rare volte. I vostri bimbi che giochi amano, tra quelli per i più piccoli? Avete qualche nome da consigliare? Io vi dico le nostre ultime “ossessioni”, tra l’altro molti dei giochi che indicherò sono abbastanza datati (ma ancora in commercio) e si trovano a buoni prezzi.

Continue reading “Giochi da tavolo per bambini di 4 anni: qualche consiglio da mamma a mamma”

Acufene: se fosse colpa della mandibola? A Roma uno studio dentistico specializzato

L’acufene è un “disturbo uditivo illusorio – percepito solo dal soggetto – che consiste nel percepire rumori, ronzii, crepitii, fischi e fruscii a uno o ad entrambe le orecchie”. Un problema ben noto, visto che ne è affetto più o meno il 10% della popolazione mondiale, eppure spesso le sue cause e i rimedi non sono altrettanto rinomati. Si può far risalire a problemi all’apparato uditivo o di tipo neurologico, ad esempio, ma forse non tutti sanno che può essere legato anche a problemi dell’articolazione temporo mandibolare, cioè un malfunzionamento della mandibola, oppure a problemi dell’apparato dentale. Appartengo alla fascia di popolazione che, pur avendo avuto a che fare con l’acufene per motivi familiari, non conosceva queste ultime possibili connessioni.

Continue reading “Acufene: se fosse colpa della mandibola? A Roma uno studio dentistico specializzato”

Che fine ha fatto mamma Beat? Rinnovati look, piattaforma e piano editoriale del blog

Sono veramente felice di essere finalmente tornata qui sopra. Tante, ma proprio tante modifiche sono state fatte a questo blog, nel corso di 4 lunghi anni. Da tanto tempo progettavo di passare da Blogspot a WordPress e finalmente ce l’ho fatta. Tutto da sola, per altro, il che è sempre un bell’esercizio per il mio lavoro. Quindi nuova grafica, nuovi strumenti più funzionali (per me), ma soprattutto una linea editoriale cambiata negli anni.

Continue reading “Che fine ha fatto mamma Beat? Rinnovati look, piattaforma e piano editoriale del blog”

Buoni propositi per il nuovo anno, per la mamma solo uno. Con qualche consiglio

Come vi avevo anticipato all’inizio della mia piccola rubrica #meatmybest, ho iniziato a lavorare sui miei buoni propositi già prima della fine dell’anno, provando a capire quali fossero realmente realizzabili nell’ultimo trimestre. Personalmente penso non sia completamente da demonizzare, questa storia dei propositi: c’è chi li evita come la peste perché li ritiene inutili e dannosi (come la metteremo, quando e se non dovessimo raggiungerli?) e chi invece li insegue con perseveranza e decisione. Forse troppa. Come ho già detto, propongo una sana via di mezzo: in fondo ci aiutano ad aver ben chiara la direzione da prendere, ad essere ottimiste e propositive. L’importante, ricordate, è che gli obiettivi che siano SMART (Specifici, Misurabili, Attuabili, Realistici e definiti nel Tempo).

Continue reading “Buoni propositi per il nuovo anno, per la mamma solo uno. Con qualche consiglio”