E se poi prende il vizio? Il libro di Alessandra Bortolotti


Da poco terminato di leggere un libro che mi ha aperto gli occhi su tanti aspetti del rapporto madre-figlio che sospettavo, sì, ma su cui dovevo fare chiarezza. Per tutte le mamme che, come me, avessero bisogno di rispondere alla domanda: “Coccolare il mio neonato significa viziarlo?…”, potete leggere la mia recensione sulle pagine di Baby Bazar Magazine. Ne approfitto per tornare a partecipare, dopo tanto tempo, al venerdì del libro di Home Made Mamma

Un piccolo assaggio…

Non prenderlo in braccio, altrimenti non te lo togli più di dosso”.

Non dormirci a letto insieme, altrimenti te lo ritrovi sempre in mezzo a voi due”.
Se ogni volta che piange corri lì a giocarci viene viziato”.
Ma già lo allatti? Non fai passare almeno tre ore tra una poppata e l’altra?” E come lo tengo fino a tre ore? Questo tra un po’ mi si mangia viva.
Eh, è un furbacchione lui. Piange per farvi sentire in colpa”. A dieci giorni di vita?
Insomma, mi sono ritrovata così, con questo esserino urlante in braccio, dopo tre giorni di “caserma” in ospedale, dove avevo dovuto vederlo poco e male, dove lui urlava senza essere ascoltato dalle infermiere troppo impegnate ad occuparsi di almeno un’altra quarantina di bambini.
Volevo stringerlo, coccolarlo, dargli calore per rimediare a quei giorni in cui non ero riuscita neanche ad allattarlo come si deve. Ora che avevamo preso il via con allattamento e il resto non ce la facevo a farlo piangere per mezz’ora o un’ora, quando ci provavo lui non demordeva, piangeva fino a farsi mancare il respiro, e io accorrevo in suo aiuto e mi sentivo una debole. Una madre incapace.

Poi sono arrivate le opinioni avverse: “Ma che fai, lo fai piangere così? I bambini così piccoli non hanno vizi ma necessità”.
Ma che fai, non lo prendi in braccio? Ma fino a qualche giorno fa questo piccolino se ne stava al caldo della tua panciona, cullato dal battito del tuo cuore, con luci e suoni soffusi. È chiaro che ora ha bisogno di te
Un bambino di quattro o cinque anni che batte i piedi per farsi comprare un giocattolo è viziato, mica questo cucciolotto che vuole solo un abbraccio, scusa”.
Così altri sensi di colpa. Perfetto. Ora ero passata ad essere una madre assente che faceva mancare il calore al suo piccolo. Quindi cosa avrei dovuto fare?
Ok, potrei avere un atteggiamento schizofrenico”, proponevo, ormai esausta, al suo papà, “lo prendo in braccio, lo coccolo e poi lo mollo da solo in cameretta finché non crolla stremato. Lo allatto quando vuole lui ma poi lo stacco e faccio passare tre ore. Comunque mai da un solo seno. Dicono. Lo faccio piangere ma poi lo consolo.Lo nutro, ok, ma il ruttino col cavolo: o impara a farlo da solo o niente! Gli faccio vedere un giocattolo e ci giochiamo insieme ma poi lo butto al secchio, altrimenti ci si lega troppo affettivamente e cresce debole. Mi affaccio per farmi vedere mentre è in culla ma non mi avvicino e non lo tocco. Lo…”.
Così viene fuori un serial killer e ci fa fuori nel sonno appena possibile”, più o meno queste le parole della mia dolce metà.

4 pensieri riguardo “E se poi prende il vizio? Il libro di Alessandra Bortolotti

  1. io personalmente alla fascia ho rinunciato a 2 mesi di vita del bambino, ma soprattutto ai suoi 5 kg… io ero pronta a sacrificarmi, la mia schiena no! e devo dire che stefanuccio non ne voleva sapere di andare in giro nel passeggino fronte mamma, si vede che si rompeva a vedere me tutto il tempo, e lo capisco! una volta messo ronte strada tutto è tornato allegro e piacevole come sempre (!) ora se ne va a passeggio in un passeggino 'da grande' fronte strada, non mi vede e non mi si pensa proprio per niente, tutto contento elargisce e promette sorrisoni sdentati a tutti quelli che incontra oppure se la dorme beato, anche la pediatra mi ha detto che avrei perso il contatto emozionale con lui cosi… pazienza, preferisco che sia sereno e distaccato da me, che emotivamente legato ma infelice!

    Mi piace

  2. beata te! invece Paolo in fascia ci vuole stare eccome! si guarda intorno, ci dorme…il passeggino ora che abbiamo quello chicco lo sopporta meglio…ma comunque a una certa…fasciaaa! e con quello che pesa…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...