Speciale Royal Baby: ecco cosa significa “aspettare un bambino”

Ormai mancano poche ore all’arrivo del royal baby, atteso per sabato 13 luglio. Ormai l’attenzione dei media è alle stelle e non vorrei essere nei panni della povera Kate, che oltre a dover affrontare quella che non è proprio una passeggiata di salute (un parto è un parto anche per un membro della casa reale), si deve anche sbrigare prima che fotografi e giornalisti perdano davvero la pazienza.

Ecco qui qualche immagine tratta da Metro.co.uk che rende davvero l’idea della follia provocata nei fotografi e giornalisti dalla lunga ed estenuante attesa davanti al St Mary’s Hospital.
Dopo aver lottato per garantirsi una buona visuale, piazzando una sedia o una scala e trovando un posto per le telecamere, qualcuno di loro ha trovato una scatola piena di “tag” e questo è quello che si sono divertiti a fare questi professionisti sull’orlo dell’esaurimento nervoso.
Una piccola donazione di 2 £ al mese può aiutare un fotografo a curare la sua follia. In alternativa è possibile aiutare impedendogli di acquistare altri alimenti zuccherati. Alcuni di loro, si dice, non fanno un pasto sano da giorni… (foto: Getty)

…alcune di queste scale ha anche un certo valore sentimentale…! (foto: Getty)

 

ormai sono davvero stanchi e nervosi, questo potrebbe portare a una serie di spintoni un po’ troppo pericolosi. Per questo la zona è stata transennata e viene sorvegliata… (foto: Getty)

 

Alcuni non hanno mai voluto mollare, altri sperano che finisca tutto a breve (foto: Getty)

 

Ormai sono arrivati alla frutta……..(foto: Getty)

Curiosità per i fanatici del gossip:

– Per i bookmakers di Ladbrokes ci sono 5000 possibilità a 1 che Will e Kate chiamino il loro erede Psy, come la nota star sudcoreana…….
– La zecca britannica ha coniato 2.013 monetine da un centesimo da donare ai bambini che nasceranno lo stesso giorno del royal baby. Sono dei geni, io l’ho sempre detto.
– A William saranno concesse due settimane di paternità. Poi tornerà a scavare in miniera…ah, no giusto. Tornerà a lavorare per la Royal Air Force.
60 milioni di sterline: la cifra che stimata dai ricavi della vendita di oggettistica legata alla nascita del bebè (dalle tazze agli orsacchiotti). Io che vado a Londra a ottobre e sono innamorata della royal family darò il mio contributo sicuramente. Nonostante le bolle di cui si copre il maritino ogni volta che rientro in Italia con tè, biscotti, tazzine o altri gadget legati alla casa reale. Ma io lo faccio quasi solo per vederlo così imbronciato*

*= non è colpa mia! Mia madre e mio padre si sposarono l’anno di Diana e Carlo, io sono nata lo stesso anno di William, mi sono sposata lo stesso anno in cui lui si è sposato con Kate e abbiamo avuto un figlio pochi mesi prima di loro. Ci vedo un gemellaggio, scusate….

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...