Venerdì del libro: “La storia fantastica”

Oggi vi voglio parlare di un libro, perchè (non posso crederci) Pablo dorme e io ho tempo per tornare al venerdì del libro di Home Made Mamma).
Ma parlando di questo libro è impossibile non parlare anche di un film…

La storia fantastica
Ovvero The Princess Bride, romanzo scritto nel 1973 da William Goldman. Alzi la mano chi, magari da bambina, ha visto la trasposizione cinematografica in tv.
Eroi.
Giganti.
Maghi.
Banditi.
Vero amore.
C’è bisogno che aggiunga altro?
Sì??? Ok.

Erano gli anni ’80, quelli di Regan, della guerra fredda, di Michael J. Fox e della “Storia Infinita”. Forse proprio per il successo di quest’ultimo capolavoro cinematografico (nonchè letterario), la Storia Fantastica sembra essere stata intesa come una sorta di “fratello minore” e meno importante, film passato un po’ in sordina, e non sono molti gli amici che l’hanno visto o che, come me, ci sono andati a nozze. Io ero la classica ragazzina che lo vedeva e rivedeva fino a rovinare la cassetta su cui era stato registrato. Ah, le mitiche cassette VHS…ma vabbè, non divaghiamo.
Ancora meno sono quelli che hanno letto il libro. Io ovviamente sì. Avevo circa 9 anni o giù di lì e ne sono impazzita. Morta. Game over. Perciò fate conto che questa recensione sia quella ragazzina a scriverla. Perchè è il mio cuore di bambina che mi legherà per sempre alla tormentata storia d’amore tra Bottondoro e il garzone Westley, all’epico duello di spade tra Iñigo Montoya e il conte Rugen, l’ “uomo con sei dita” che 20 anni prima aveva ucciso suo padre. Una storia che mischia il fantasy con l’avventura, la commedia e l’amore puro, con un’intelligente parodia delle più classiche fiabe stile Disney. Per altro è una delle poche volte in cui libro e film procedono pari passo, in quanto a fascino.

Qui la trama del libro, che consiglierei a tutti i bambini (ma sopratutto bambine, vista la divertente, romantica e rocambolesca storia d’amore che fa da filo conduttore), sopratutto quelli di 9-10 anni.
Qui di seguito, invece, qualche scena rappresentativa del film. Di quelle che sono rimaste nella memoria di chi l’ha visto e vissuto. Ecco, lo stesso spirito impregna ogni pagina del libro e forse le immagini per una volta possono più delle mie parole…
“Ai tuoi ordini”. (Ovvero: come si creano aspettative sull’uomo ideale. Che poi verranno disilluse una ventina di anni dopo…). Per altro un pensiero va al compianto Peter Falk :’) sob.
“hola. Mi nombre es Iñigo Montoya. Tu hai ucciso mi padre preparate a morir”.
Disperazione, azione, voglia di rivalsa, forza di volontà…

4 thoughts on “Venerdì del libro: “La storia fantastica”

  1. Non vedo le scene…come mai? Comunque il libro non lo conosco, ne' il film, mentre ricordo come libro amatissimo e bel film, La storia Infinita.
    Mi segno il tuo titolo per i prossimi regali…per una bimba un po' cresciuta ma che ama ancora volare con la fantasia!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...