Diretta dal Mammacheblog

6.10 dal taxi.

Bene, si parte.

Con il magone perché è la prima volta che mi allontano così da P., con un po’ di paura, un po’ di emozione…
E tanto. Tanto. Tanto sonno.
11.20 lezione su “Facebook e Twitter per blog”interessante lezione sull’uso dei social network per le blogger. Tanti gli errori da evitare, prima di tutto i contenuti: sono interessanti per il tipo di pubblico e lettori che abbiamo? Dietro ai social network ci sono le persone, noi come parliamo con le  persone, normalmente?

Le salutiamo con un URL? Gli attacchiamo una solfa su cosa abbiamo mangiato ieri per cena? Entriamo “a gamba tesa” mentre gli altri parlano di altro, come si fa spesso linkando un post su un gruppo di FB in cui dovremmo prima farci conoscere e poi condividere e non SPAMMARE senza pietà a destra e manca? Usiamo la nostra faccia o il nostro logo? Tanti consigli che mi hanno fatto riflettere.
H.13 pausa pranzo
Con panini, insalata e succo di frutta offerti da Dimmidisi. Un momento dove ho potuto conoscere tante mamme blogger che seguo, é stato davvero una figata.
H.14 Corso di SEO per mamme blogger
 
Che poi era una lezione a cui tenevo molto ma non posso parlarne perché sarebbero davvero troppe nozioni. Consiglio di andarvi a leggere qualcosa in libreria! Comunque interessante, anche se l’argomento era troppo vasto per essere racchiuso in poco più di un’ora. E comunque nonostante la pausa caffè (di cui mi sono innaffiata) la stanchezza inizia a farsi sentire…forse sverrò.
H.15.45 Organizzazione del lavoro in casa
 
Ecco, mi interessava questo corso perché non so voi ma per me lavorare e scrivere da casa sta risultando sempre più difficile (e si evince dalla frequenza con cui aggiorno il blog!).
Qualche consiglio utile l’ho ricevuto da mamme e blogger più esperte di me, altri dalla lezione in questione. Forse consigli dettati solo dal buonsenso, eppure tante cose non riesco ad applicarle…
Qualche esempio? Proverò a riassumere qualche punto di cui si é parlato, per quanto mi sarà possibile (chiedo venia se potrò sembrare confusa ma la stanchezza avanza…)
– “aprire cerchi che non si chiudono mai”: il nostro cervello (mamme lavoratrici e non) é sempre preso a seguire mille problemi da risolvere, questioni aperte, e anche quando siamo impegnate in una questione, una parte di esso inevitabilmente é collegato a qualche altra attività in sospeso. Quanta energia ci porta via? Quanto potremmo rendere di più se invece ci organizzassimo (salvo imprevisti) e ci impegnassimo in una sola attività per volta, concentrandoci solo su quella?
– organizzazione: la nostra scrivania (o la nostra stanza) é il nostro ufficio. Delineare bene i nostri spazi, curarli archiviando bene i documenti, condividendo il metodo di archiviazione con marito e/o figli. Magari sembra difficile ma é una cosa di cui devo occuparmi, faticando una volta per tutte ma credo che sia un’impegno che nel tempo ripaga.
– W il multitasking ma questo danneggia (temporaneamente) il Q.I limitandolo di parecchio.
Scusate se mi fermo qui ma sto per svenire e necessito dichiacchiere ciò altre blogger!

4 pensieri riguardo “Diretta dal Mammacheblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...