Altri frammenti di “Mamma che blog”

Ok, vediamo se stavolta ce la faccio. In fondo é SOLO da tre giorni che provo a mettere mano sul blog per salutare tutti, che vuoi che sia?!? Nel frattempo, però, non posso lamentarmi perché ci sono state tante feste, serate a teatro, incontri e una casa da cambiare. Perciò umanamente non potevo farcela.

Ok, terminata questa premessa infinita, eccomi qui a salutare le amiche blogger incontrate al “Mammacheblog”. Sì, lo so, vi ho fatto “una testa tanta” con questo evento, ma é stato davvero divertente e utile e non posso non parlarne!
Innanzi tutto ho fatto il viaggio di andata con un gruppo di madri matte squilibrate e bellissime da Roma (Roma rulez! Yo…), davvero forti, nonché interessanti da stare a sentire in quanto più esperte di me sia come mamme che come blogger.
Eccole qui mentre si facevano trucco-parrucco-smalto prima di arrivare a Milano.
A-D-O-R-O.
Fichissime. Parliamone. Spero di incontrarvi di nuovo presto (love-love-love ecc.ecc.)

Il resto della giornata l’ho passata, tra una lezione e l’altra, tra elementi di SEO e di social media, a parlare con molte “colleghe” circa i limiti e i punti di forza di questo campo, di problemi etici legati alla privacy di figli che crescono (il mio ora ha un anno ma cosa ne penserá a dieci, per esempio, se la sua mammina continua a bloggeggiare raccontando al web i fatti suoi, seppur evitando nomi e cognomi?…..), mariti che capiscono o meno quello che facciamo (il mio continua a prendermi in giro quando mi vede assorta al pc e mi fa il verso: “care mamme…e perché no, cari papà, oggi vi voglio parlare…” – “SMETTILA!” – “edddddaiiiiiiii ti prendo in giroooooo”), genitori che compatiscono le figlie che lavorano sul web (“poverina…ha un blog…ma magari ora esce qualche concorso e…”), lavori finiti per via della maternità, per amore, per la crisi. Progetti, speranze, percorsi da far intraprendere al proprio spazio. Perché forse un diario non basta, forse serve parlare di qualcosa che possa far la differenza, aiutare davvero chi cerca informazioni specifiche. Allora-non-so.
Tante idee che frullano in testa, si mescolano, si mischiano e pensieri appesi alle labbra di blogger Senior, “skillate”, pronte a dare consigli alle loro sorelline minori.
E poi incontrare quei visi che solitamente si nascondono dietro a un monitor. Mamme socievoli o più timide, comunque piene di idee, di forza. Quella che ha portato molte di loro, i giorni prima dell’evento, a districarsi tra pappe, compleanni, battesimi ma anche biglietti da visita da progettare, iniziative da lanciare “on web”. Tanto che più di una volta ho urlato virtualmente a molte di loro: “ma dove la trovi questa forza?!?”.
Ecco qui di seguito, a proposito di forza, creatività e pazzia, parte delle ragazze del #tweetparty”. Per quelle poche che non conoscano l’iniziativa, vorrei scrivere post apposito ma davvero é un periodaccio. In ogni modo, in attesa del mio post andate a spulciare su Twitter e cercate (la sera, quando i pupi dormono…) l’hashtag #tweetparty e scoprirete a cosa mi riferisco! Amiche blogger del tweetparty, se passate di qui aggiungete qualche link che faccia capire meglio la cosa? 🙂

Intanto, Tata Francesca firmava il suo libro e rispondeva alle domande delle più curiose…

Purtroppo non ho le foto di tutte le ragazze che ho conosciuto (e sono davvero tante) ma le abbraccio virtualmente, faccio a tutte i complimenti e mi auguro di vedervi presto.
Vorrei avervi tutte come vicine di casa, davvero. Sai che macello?! Grazie per quante di voi mi hanno fatto sentire a casa nonostante avessi il timore di sentirmi, invece, un pesce fuor d’acqua…

4 thoughts on “Altri frammenti di “Mamma che blog”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...