Organizzare al meglio la propria giornata: video, ironia e consigli per essere più produttivi tra lavoro, casa e…scrivania!

Come ho scritto nel mio ultimo post, siamo spesso stressate, la vita (s)corre e a volte neanche ce ne accorgiamo, quasi. Questo vale soprattutto per noi mamme, che dobbiamo tenere sempre a mente mille impegni tra pediatra, incontri con gli insegnanti, sport, appuntamenti di lavoro, faccende domestiche, ma anche studio. Per non parlare di chi, come me, lavora da casa e quindi spesso è costretta a mantenere viva l’attenzione sulla sua attività nonostante le tante fonti di distrazioni intorno. Tra cui un figlio che gioca/urla perché quel giorno non è andato a scuola e richiede, giustamente, la sua dose di attenzioni. Come fare ad ottimizzare il tempo? E’ possibile continuare ad essere produttive?

Prendo lo spunto dal video che Aboca ha lanciato per trattare la questione con ironia, per promuovere la campagna #MetodoNaturaMix: nel video in questione, che troverete qui di seguito, sono presentati 8 metodi ironici (ma neanche molto lontani dalla realtà, se ci pensiamo) a cui potremmo effettivamente ricorrere nelle situazioni più estreme.

Mi sono riconosciuta molto nel #MetodoEspresso, per esempio. Anche troppo. Nel senso che a metà giornata sono già al mio terzo caffè e credo che questo, negli anni, non gioverà alla mia salute (ne assumo altrettanti nel pomeriggio…). Mio marito, che tanto non mi legge e posso dirlo, è certamente un grande fan del #MetodoFisiologico: sospetto che le più urgenti questioni di lavoro le abbia risolte al bagno (se mi leggi, perdonami, non immaginavo passassi di qui…). Ma la mia alternativa, quella che amo davvero, è decisamente il #MetodoMistico. Sì, perché come spiegavo nel post su Mindfulness, recentemente mi sono buttata sulla meditazione e sullo yoga per concentrarmi sulle questioni più importanti, allontanando le fonti di tensione e stress inopportune.
Secondo la mia esperienza, anche solo 5 minuti di meditazione fatta ovunque, anche in ufficio o in macchina, fanno la differenza e aiutano a focalizzare. Io, poi, sono molto caotica di mio, quindi se riesce con me c’è speranza per tutti. Purtroppo, invece, per me ancora non vale usare to-do-list o agende, visto che poi mi dimentico di controllarle…è allucinante, lo so. Voi avete altri suggerimenti? Se sì, inseriteli nei commenti oppure usate l’hashtag #MetodoNaturaMix sui vostri canali social. Vorrei aggiungere, oltre a questo video che vi suggerisco di guardare, anche qualche linea guida, che sto cercando di seguire anche io, per ottimizzare il lavoro a partire dalla scrivania, per evitare inutili perdite di tempo e di energia.

Ultimamente, infatti, tendo sempre ad esagerare con il caos intorno a me e questo è inevitabilmente fonte di ulteriore distrazione, anche solo inconsciamente. Bastano pochi minuti al giorno o a settimana (l’ideale sarebbe fissarlo come appuntamento in agenda e settare un timer), ma è una quantità di tempo che può davvero aiutare in futuro: riuscirò a mantenere fede ai miei buoni propositi?

Come organizzare la scrivania
Immagine da Pinterest

1 – Tenere vicini gli oggetti dello stesso tipo: questo permette di evitare di perdere tempo prezioso cercando caricabatterie per cellulari, penne, documenti ecc. Etichettare ogni spazio, poi, sarebbe ancora più utile, così non dovremmo ricordarci “dove-abbiamo-lasciato-cosa”. Non occorre perderci troppo tempo e, soprattutto, buttate via il superfluo. Davvero ci serve avere 500 penne sparse intorno? Di cui la metà neanche scrivono più, probabilmente?

2 – Riordinare i cassetti: più o meno con la stessa mentalità del punto precedente. Ultimamente l’ho fatto soprattutto con i cassetti di mio marito, che mi mettevano addosso il nervoso: erano un buco nero dove sparivano auricolari, cavi elettrici e chiavi USB che poi ci sarebbero state utili. Ho diviso tutto per sezioni, con piccoli contenitori dove tutto, dalle puntine alle monete, ha trovato il suo posto.

3 – Sistemare i cavi elettrici: soprattutto se lavorate anche voi in casa, visto che oltre ad essere un elemento di distrazione rischiano anche di diventare pericolosi per noi e per i nostri bambini

4 – Archiviare bene i documenti: il mio grande tallone d’Achille. Rientra nella mia to-do-list ormai da decenni, credo, ma non dispero. Ho acquistato faldoni di diverso colore destinati ad accogliere documenti di lavoro, della famiglia, di contabilità e che alla fine sono ancora lì a prendere polvere. Ma ora che lo sto ammettendo pubblicamente, sentendomi ancora più in colpa, forse posso farcela. Senza contare che molti documenti, in un’epoca storica precedente, che quasi neanche ricordo, una volta li digitalizzavo e archiviavo, per liberarmi della carta. Ecco…devo ricominciare a farlo, ricordatemelo.

5 – Eliminare il disordine digitale: sì, perché anche stare a cercare i file sul computer  per decine di minuti non è il massimo. Basta imporsi un appuntamento settimanale, se non riusciamo a farlo quotidianamente, e dedicare anche solo una 30ina di minuti a creare cartelle e sottocartelle con una precisa gerarchia a cui far riferimento. Importante, lo dico per esperienza, è ricordare di fare un periodico backup, altrimenti si rischia l’Armageddon.

One thought on “Organizzare al meglio la propria giornata: video, ironia e consigli per essere più produttivi tra lavoro, casa e…scrivania!

  1. Pur non lavorando in casa, il problema dell'archiviare ce l'ho pure io, una tragedia. Poi succede che dopo mesi che ammucchio fogli, un giorno mi prende la voglia e faccio ordine, il più delle volte buttando metà della roba.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...