Coppia: come cambiano le conversazioni tra lui e lei dopo l’arrivo di un figlio (#‎ceravamotantoamati‬)

Avete notato come cambiano le frasi in una coppia prima e dopo l’arrivo di un figlio? Vi faccio qualche esempio (e leggete fino alla fine, altrimenti la lista sarebbe incompleta…):

Prima:
– “Stasera voglio tenerti sveglia/o tutta la notte”
Dopo:
– “Stanotte speriamo di riuscire a dormire

Prima:
– “Stanotte ti farò impazzire”
Dopo:
– “Stanotte ci farà impazzire…”

Prima:
– “Cara, ti ricordi dell’invito a casa di X e Y, stasera?”
– “Certo! Ho già comprato il vino e un dolce da portare”
Dopo:
– “Cara, ti ricordi che stasera siamo invitati a casa di…”
– “Scordatelo e sbrigati a tornare a casa, il pupo ha 39 di febbre

Prima:
– “Doccia insieme e poi…?”
Dopo:
– “Allora, mi faccio la doccia io (ti prego, lasciatemi un attimo da sola), esco e con i capelli ancora bagnati e lo cambio, così poi tocca a te. Ma sbrigati”

Prima:
-“Cena con sushi e sashimi?
– “Sì, ma solo se li mangi usando il mio corpo come piatto…” (ok, a me non è mai capitato, ma magari voi siete state più ardite…)
Dopo:
– “Sono avanzati i broccoletti e il pesce lesso che non ha mangiato tuo figlio, stavolta tocca a te finirli, io non ce la faccio…”

Samantha Sex 6 the City sushi
Sex & The City: come dimenticare la scena della mitica Samantha?

Davanti alla tv
Prima:
– “Ok, proviamo a guardare il film, ma sappi che ti salterò addosso prima del finale…
Dopo:
– “Ok, proviamo a guardare il film, ma sappi che dopo i titoli di testa starò già dormendo…

Prima:
– “Cara, hai un profumo buonissimo…”
– “Cara, hai un po’ di rigurgito sulla maglietta…

Ma c’è anche un altro lato della medaglia, ricordiamolo. E’ importante non dimenticarlo mai.

Prima dei figli:
– “Sarà per sempre?”
– “Speriamo…
Dopo:
– “Sarà per sempre?”
– “…anche oltre…

Prima:
– “Chissà se la prossima estate la passeremo insieme…”
Dopo:
– “Chissà come sarà crescere insieme i nostri nipotini…”

Prima:
– “Possiamo ancora aggiustare tutto?”
– “Non so…
Dopo:
– “Possiamo ancora aggiustare tutto?”
– “Vale la pena tentare

La uso di nuovo, perché è una delle
mie foto preferite ❤

Ovviamente è una generalizzazione e neanche troppo seria. L’amore è amore, a volte il figlio unisce, a volte allontana. Ci sono coppie che si amano ardentemente senza averne uno e altre che, una volta arrivato il bebè, non riescono più a ritrovare la strada del ritorno. Io parlo per la nostra esperienza, quella di una coppia di scoppiati composta da un ragazzo innamorato e una ragazza che non si fidava, che non credeva nelle promesse fatte al chiaro di luna.

Una “Fonzie in gonnella” che non aveva capito nulla di cosa significasse amare davvero finché qualcuno non glielo ha mostrato. Nostro figlio ci ha messo a dura prova, come coppia, più di una volta. Ci sono state occasioni in cui ho pensato che tutto stesse andando in malora e altre in cui ho capito che quel figlio ci aveva reso una donna e un uomo più forti e, soprattutto, più innamorati.

Perché, almeno a casa mia, è stato davanti a troppe notti insonni, troppi weekend mandati in fumo, troppe cene saltate e troppo poco tempo passato in intimità che io e mio marito abbiamo dimostrato di essere davvero una cosa sola. E’ quando lo sguardo del mio ragazzo (perché per me sarà sempre il mio ragazzo…) attraversa l’aria tra i muri di un pronto soccorso e mi fa capire che lui c’è, è lì con me, che siamo un tutt’uno di fronte alla paura e alla stanchezza, che il cuore mi si scioglie.

Con questo non voglio dire che il nostro amore si dimostri soltanto nel dolore o nella fatica. Grazie ai miei genitori è ancora possibile gustarci una cena fuori noi due soli, andare al cinema e ridere delle battute sceme, volare fino a Barcellona (eh sì, ce l’abbiamo fatta!) per ritrovare noi stessi. Perché quei momenti lì sono essenziali. Possono capitare anche solo una volta ogni tanto, ma è lì che saltano di nuovo fuori i due ragazzi innamorati che siamo ancora.

Non è facile ricordarlo (consiglio anche la lettura de Il padre infedele, per farsi un’idea abbastanza “brutale” di come possano degenerare le cose). Ma vale la pena farlo e per questo ringrazio le Stormoms per averci invitato a riflettere sulla questione grazie al tema #‎ceravamotantoamati‬: per leggere gli altri post scritti al riguardo e unirsi all’iniziativa visitate la pagina Facebook apposita, dove troverete tutte le info. Ora corro anche io a leggere le altre!

18 pensieri riguardo “Coppia: come cambiano le conversazioni tra lui e lei dopo l’arrivo di un figlio (#‎ceravamotantoamati‬)

  1. Pienamente d'accordo su tutto quello che hai scritto…ricordarsi dei ragazzi che si è stati, insieme è inportantissimo! E… a parte che la scena del corpo usato come cibo non l'ho ancora sperimentata manco io ma…mai dire mai! Cresceranno questi figli con notti insonni annesse?! ; )

    Mi piace

  2. Bellissimo questo post. Io ho un bimbo di 4 anni e mezzo e non ti nascondo che anche noi abbiamo superato molte difficoltà. Intimità zero. Sempre tutti e due stravolti ma l'amore, quello vero, ci ha dato la forza di andare avanti perché dal nostro amore é nato nostro figlio. Un bacione a te e al tuo principino.

    Mi piace

  3. Ora che avevamo ritrovato un piacevole equilibrio sono in attesa del tanto desiderato secondo figlio! Ma non nascondo che sono contemporaneamente felice e terrorizzata, soprattutto sapendo quello che so oggi ed immaginando che per certi versi sarà peggio della prima volta…

    Mi piace

  4. Ahahaha sì, dovranno farsi una vita pure loro prima o poi no?!? Ahahah io da tempo sogno di emulare Samantha! 😀 mio marito però mi sa che si sfonderebbe di sushi prima di accorgersi che ci sono io sotto 😀

    Mi piace

  5. Grazie! Un bacio anche a voi! Ora capisco come mai mia madre mi ha sempre detto di fare un figlio con “quello giusto”…esse penso ai miei ex non sarei durata oltre l'anno! 😉 pure questione di fortuna, credo, a incontrarsi ❤ ma tanto ora scrivo così e capace che tra una settimana siamo di nuovo tutti e due ai ferri corti eh...però spero di uscirne sempre :)))

    Mi piace

  6. Ecco, su questo punto sono molto interessata…mio marito dice che il secondogenito ci darebbe il colpo di grazia come coppia, io invece non credo…quindi sono molto ottimista anche per voi :))) però mi farei gli stessi problemi

    Mi piace

  7. Eh si, credo che l'arrivo di un figlio cambi inevitabilmente la vita di ogni coppia…Il segreto è ricordarsi sempre di quello che si è stati, che ci ha uniti e che ci unirà per sempre, cioe' la vita che abbiamo generato e di cui siamo e saremo per sempre responsabili.
    Rincuora sapere e leggere che non è facile per nessuno (il tema #ceravamotantoamati sta facendo venire fuori delle belle riflessioni!!) e che nn esistono solo cuori o colazioni da mulino bianco.
    Baci
    Vivy

    Mi piace

  8. Io come eravamo me lo sono dimenticata e le volte che ho provato a calarmi di nuovo in quei panni, mi è venuta male. Punto sul noi che siamo diventati, sull'uomo e la donna che ora sono anche una papà è una mamma, son ripartita da qui per continuare ad essere coppia, il fatto è' che ora siamo famiglia e se ti devo dire la verità, a me piace di più.

    Mi piace

  9. la coppia con un figlio o più figli cambia muta insieme a quell'idea di famiglia che a volte spaventa….. noi sicuramentesiamo diversi da 20 annifa senza figli senza spese e senza impegni veri …
    adesso siamo genitori che ogni tanto ,non nego l'esigenza, vogliono essere coppia .
    ogni pargolo ha portato novità ancehnel nostro modo di amarci e esserci …
    tua madre ha detto una cosa saggia …con quello giusto … e in cuor nostro o sappiamo sempre qual è quello giusto.
    io no saprei rimettermi nei panni della 20enne ma sono mamma e 35 enne e moglie e mi piace magari addormentarmi sul divano dopo i titoli di testa .
    io adoro l'essere la coppia che siamo adesso …( è faticosa ma mipiace)
    vero

    Mi piace

  10. Sì, trovo utile ricordare come eravamo, ma anche basare il rapporto su chi siamo ora 😉 quella più che altro è stata la “base di partenza”. Siamo cambiati molto, siamo migliorati, ma una parte di noi è ancora molto simile a quei ragazzi lì. Però certamente pretendere di tornare nei loro panni sarebbe frustrante e inutile. E' che a volte mi manca anche quel modo più leggero di prendere la vita. Non dico che si possa farlo ora, ma secondo me (almeno noi due) a volte appesantiamo le cose ancora di più di quanto già siano pesanti 😦

    Mi piace

  11. E a me piace molto constatare che siamo tutte abbastanza ditrutte e stanche ma ancora felici del nostro rapporto di coppia, che ha preso nuove forme! 🙂 è un bel messaggio che può aiutare nei momenti più difficili…

    Mi piace

  12. E' bello anche leggere di quanto le mamme siano disposte ad ammettere che nelle loro coppie ci possano essere problemi, anche se risolvibili. Mi piace questo realismo, senza retorica, e anche l'ottimismo che ho riscontrato! W l'amore più forte della stanchezza e del tempo che passa 🙂

    Mi piace

  13. Sì, ho apprezzato tantissimo l'onestà con cui molte mamme si sono messe a nudo riguardo alla questione, ma anche l'entusiasmo e l'ottimismo 🙂 grazie per essere passata di qui, vi seguo sempre con piacere ❤

    Mi piace

  14. Guarda,quando finalmente iniziavamo a vedere la puce in fondo al tunnel e avevamo ritrovato un equilibrio, abbiamo pensato bene di fare il secondo figlio: tutto da rinegoziare..
    Perciò le tue parole sono più che mai veritiere, sia per quanto riguarda l'aspetto ironico, che per quanto riguarda il punto più profondo del rapporto di coppia.

    Bellissimo post, sia profondo che ironico. Ma da temere bene a mente!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...